Che cos'è il DFA nel baseball

Alex Youbg

2023-04-24 • 9 min read time
Che cos'è il DFA nel baseball

Nella terminologia del baseball, DFA sta per Designated For Assignment. È un meccanismo utilizzato dalle squadre di baseball per gestire il proprio roster, dando loro la possibilità di rimuovere temporaneamente un giocatore dalla lista dei 40 uomini della squadra. Se un giocatore viene designato per l’assegnazione, o DFA, significa che non occupa più un posto nel roster principale della squadra.

La designazione di un giocatore per l’assegnazione consente alle squadre di creare spazio nel proprio roster senza rilasciare immediatamente il giocatore o allontanarlo definitivamente dall’organizzazione. Le squadre hanno a disposizione un periodo di tempo per valutare le proprie opzioni e prendere una decisione sul futuro del giocatore.

La regola dei dieci giorni nel baseball: Scambio, rilascio o ritiro

Una volta che un giocatore viene designato per l’assegnazione (DFA), la squadra ha un periodo di 10 giorni per determinare il destino del giocatore. In questo lasso di tempo ha tre opzioni: scambiare il giocatore con un’altra squadra, rilasciarlo o trasferirlo a titolo definitivo nel proprio sistema di minor league.

Se la squadra sceglie di scambiare il giocatore, ha la possibilità di negoziare un accordo con un’altra squadra e di trasferire i diritti contrattuali del giocatore. Se uno scambio non è possibile o non viene concordato, la squadra può decidere di rilasciare il giocatore, rendendolo libero e permettendogli di firmare con qualsiasi altra squadra. In alternativa, la squadra può inviare il giocatore alle minoranze, il che significa che sarà inviato a una delle affiliate della lega minore della squadra senza dover passare per le waivers.

Percorso del giocatore dopo aver superato le rinunce

Dopo la DFA, un giocatore viene messo in waiver, dando così la possibilità alle altre squadre della lega di reclamare il giocatore e di assumersi il suo contratto. Se una squadra reclama il giocatore, deve negoziare uno scambio con la squadra che ha designato il giocatore per la cessione. Se il giocatore supera i waivers, ovvero se nessuna squadra lo reclama, può essere trasferito nelle minor senza dover passare nuovamente per i waivers.

Questo aspetto del processo di DFA consente alle squadre di trattenere i giocatori in cui vedono ancora del potenziale, nonostante non si adattino all’attuale assetto del roster. In questo modo il giocatore ha l’opportunità di continuare a sviluppare le proprie capacità e di tornare potenzialmente nella Major League.

Richiamo di un giocatore dalle miniature

Un giocatore nel roster dei 40 uomini può essere richiamato dalle leghe minori in qualsiasi momento. Ciò offre alle squadre la flessibilità di riportare i giocatori nelle leghe maggiori quando necessario. Che sia a causa di un infortunio nel roster principale o di un miglioramento delle prestazioni del giocatore nelle leghe minori, questo meccanismo consente di apportare modifiche rapide e strategiche al roster.

Le squadre possono avvalersi dell’opzione di richiamare giocatori dalle minor per soddisfare esigenze specifiche o dare opportunità a giocatori che hanno dimostrato di essere promettenti e pronti per il livello della Major League.

Il roster dei 40 uomini e la regola dei tre anni

Nella Major League Baseball (MLB), le squadre hanno un roster di 40 uomini, composto da giocatori idonei a giocare a livello di Major League. Tuttavia, non tutti i giocatori del 40-man roster sono attivi e presenti nel lineup della squadra per ogni partita. Il roster offre alle squadre la flessibilità di gestire il proprio parco giocatori e di apportare le modifiche necessarie.

Inoltre, prima di poter diventare free agent, un giocatore deve far parte del roster 40-man di una squadra per almeno tre anni. Questa regola garantisce che le squadre mantengano gli investimenti fatti nei giovani prospetti e nei veterani per un periodo di tempo considerevole. Permette alle squadre di sviluppare e valutare i giocatori all’interno della propria organizzazione, mantenendo il controllo sui loro diritti contrattuali.

DFA: non la fine, ma un’opportunità per i giocatori di baseball

Sebbene il licenziamento sia spesso considerato negativamente da giocatori e tifosi, non sempre significa la fine della carriera di un giocatore. Alcuni giocatori hanno avuto carriere di successo con altre squadre dopo essere stati licenziati. È importante ricordare che il baseball è uno sport dinamico e la gestione del roster è parte integrante del gioco.

Per i giocatori che vengono licenziati, può essere un’opportunità per ricominciare da capo con una nuova squadra o per apportare modifiche al proprio gioco e continuare a svilupparsi nelle leghe minori. Non è raro che i giocatori si riprendano dopo il licenziamento e abbiano carriere produttive nelle leghe maggiori.

Cosa significa DFA nella MLB: una sintesi

In sintesi, il DFA o Designated for Assignment nel baseball è un meccanismo cruciale per la gestione del roster a 40 uomini di una squadra. Fornisce alle squadre la flessibilità necessaria per prendere decisioni strategiche sulla propria rosa di giocatori. Il giocatore designato per l’assegnazione può essere scambiato, rilasciato o trasferito nelle minoranze, offrendo varie possibilità sia al giocatore che alla squadra.

La comprensione delle regole del DFA nel baseball può certamente migliorare l’apprezzamento degli elementi strategici di questo sport. Mostra come le squadre gestiscono il roster e lo sviluppo dei giocatori cercando di schierare la squadra più competitiva possibile.

Ultime novità

Cos'è un fallo di calcio

Cos'è un fallo di calcio

by Alex Youbg 2 hours ago
Quanto dura una partita di calcio

Quanto dura una partita di calcio

by Alex Youbg 4 hours ago
Che cos'è un balk nel baseball

Che cos'è un balk nel baseball

by Alex Youbg 6 hours ago
Come diventare arbitro di cricket

Come diventare arbitro di cricket

by Alex Youbg 7 hours ago